Come fare ad individuare l'elenco dei Componenti Aggiuntivi caricati in Outlook

Martedì 25 Novembre 2008 01:00 Roberto
Stampa

In parecchie occasioni i Componenti Aggiuntivi (chiamati anche "Add-in") presenti in Outlook sono la causa di problemi e malfunzionamenti. In questo articolo viene indicato come fare per individuare quelli attivi e, all'occorrenza, disattivarli o riattivarli.

Vale la pena ricordare che questi componenti non vengono necessariamente installati dall'utente in maniera esplicita. Ci sono programmi di terze parti che installano automaticamente un componente aggiuntivo in Outlook con lo scopo di estenderne le funzionalità, ma in qualche caso sono anche i responsabili di errori che l'utente poi imputa in prima battuta allo stesso Outlook. Qualche esempio: componenti aggiuntivi dell'antivirus per il controllo della posta in entrata ed i uscita, programmi per la gestione di palmari/cellulari, programmi per la gestione di lettori MP3 (tra i quali iTunes per la gestione degli iPod o degli iPhone), programmi per la generazione di files PDF (Adobe Acrobat), componenti per il backup, ecc.

 

E' possibile visualizzare l'elenco dei componenti aggiuntivi tramite il comando:
 "File -> Opzioni -> Componenti aggiuntivi"

Nell'elenco sono visibili tutti i tipi di componente aggiuntivo, oltre ad essere indicato il loro stato (in particolare sono visibili quelli disattivati o inattivi). Per modificare il loro stato è sufficiente utilizzare la combobox in fondo alla finestra di dialogo per scegliere la tipologia premendo poi il pulsante "Vai...". Una finestra di dialogo permetterà poi la gestione (vedere la figura sotto).

 

Per attivare/disattivare un componente basta agire sul simbolo di spunta che ne precede il nome.
Tramite la combobox indicata in precedenza è possibile accedere anche all'elenco dei componenti aggiuntivi disattivati, e da lì procedere con la loro riattivazione.

 

E' possibile visualizzare l'elenco dei componenti aggiuntivi tramite il comando:
 "Strumenti -> Centro Protezione -> Componenti aggiuntivi"

Nell'elenco sono visibili tutti i tipi di componente aggiuntivo, oltre ad essere indicato il loro stato (in particolare sono visibili quelli disattivati o inattivi). Per modificare il loro stato è sufficiente utilizzare la combobox in fondo alla finestra di dialogo per scegliere la tipologia premendo poi il pulsante "Vai...". Le due principali tipologie sono: componenti COM ed estensioni di Exchange (vedere le due figure sotto).

Per attivare/disattivare il componente basta agire sul simbolo di spunta che ne precede il nome.
Oltre a questi due elenchi è possibile accedere all'elenco dei componenti aggiuntivi disattivati (sempre attraverso la combobox). Vedere figura sotto.

 

 

E' possibile visualizzare l'elenco dei componenti aggiuntivi tramite il comando:
 "Strumenti -> Opzioni... -> Altro -> Opzioni Avanzate..."
ed utilizzando i due pulsanti dedicati ai componenti aggiuntivi (come evidenziato in figura, sotto).

Ciascuno dei due pulsanti apre una finestra di dialogo e permette di accedere all'omonima lista. In figura, sotto, un esempio di elenco.

Per attivare/disattivare il componente basta agire sul simbolo di spunta che ne precede il nome.
Oltre a questi due elenchi è possibile accedere all'elenco dei componenti aggiuntivi disattivati, anche se il comando è posizionato in altra sezione del menù tramite il comando:
 "? -> Informazioni su Microsoft Outlook -> Elementi disattivati..."

 

Altre informazioni

Può essere utile ricordare che in casi eccezionali (per esempio quando un componente aggiuntivo blocca il programma già all'avvio e quindi non è possibile accedere all'elenco e disattivarlo) si può avviare Outlook senza avviare i componenti aggiuntivi grazie all'uso della "modalità provvisoria" usando il parametro di avvio /safe .

Per maggiori informazioni sull'uso della modalità provvisoria di Outlook si può fare riferimento ad altro articolo su questo sito:

http://www.msoutlook.it/index.php?option=com_content&view=article&id=9&Itemid=17
"Percorsi guidati: i parametri di avvio di Outlook"

Tags:

Articoli correlati

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 19 Maggio 2016 10:34 )